Giulio Andreotti

... GIULIO ANDREOTTI

Di Giancarlo Ruffino ho un ricordo vivo e pieno di ammirazione.
Era esemplare nell’assolvimento del suo impegno politico, sia in Senato che come Sottosegretario all’Interno.
Difese sempre con coraggio le cause in cui credeva : dalla libertÓ di antenna contro il monopolio alla rivendicazione della tradizione religiosa dell’Italia contestata da chi vedeva male il Crocifisso nelle aule scolastiche ; dalla difesa della serietÓ del Parlamento “inquirente” (in polemica contro un giudice politicizzato) ad una splendida esposizione delle tesi italiane sulla prevenzione del crimine e sul trattamento degli autori dei reati, tolte al convegno dell’ONU a L’Avana nel 1990.
Sono solo tre piccole “memorie” della carriera politica di Giancarlo.
Ma un cenno voglio fare anche ai suoi articoli su “Il Letimbro”, di cui mi inviava gli estratti. Ne era fiero.
Sono lieto che lo si commemori adeguatamente.
Lo merita e pu˛ ancora fare del bene.

Roma, 19 novembre 1998
                                                                                                       Giulio Andreotti
                                                                                           Senatore della Repubblica a vita
                                                                                    ex Presidente del Consiglio dei Ministri